2 motivi per partire con una riorganizzazione aziendale Agile

Perché dovresti adottare un approccio di riorganizzazione diverso da quello convenzionale? Cosa mi offre di diverso una riorganizzazione aziendale Agile?

La riorganizzazione aziendale Agile è la soluzione per te se rispondi a queste domande in modo affermativo:

Vuoi migliorare le performance della tua azienda?

Vuoi fornire maggior valore al cliente?

Vuoi riorganizzare la tua azienda in un periodo di tempo limitato e senza spendere un’ingente  budget?

Infatti ci sono almeno due motivi per cui conviene usare come approccio quello Agile:

1) Risparmiare tempo e soldi e limitare i rischi

2) Conquistare i clienti e aumentare le tue performance aziendali

Approfondiamo qui di seguito questi due punti.

 

I due motivi principali 

1) Risparmiare tempo e soldi e limitare i rischi

Una riorganizzazione aziendale Agile inizia con la sperimentazione pilota.

Questa limita enormemente i costi ed i rischi poiché coinvolge un numero limitato di attori la cui libertà di azione, all’interno dei parametri stabiliti di comune accordo, ha un impatto circoscritto sulla struttura organizzativa e per un periodo di tempo determinato.

Non dovendo necessariamente portare a termine la riorganizzazione in tutta l’azienda, se non si vedono i risultati sperati dopo i primi 4-6 mesi di sperimentazione pilota si interrompe l’esperimento.

È importante ricordare che in Agile non è stabilito nulla a priori, per questo non bisogna aspettare la fine di ciò che si era pianificato, come si fa convenzionalmente, per capire se la trasformazione è stato un successo o meno.

Questo permette di risparmiare sui costi e sui tempi, ma anche di limitare i rischi.

Le ricerche parlano chiaro: secondo uno studio di McKinsey più del 70% delle trasformazioni aziendali falliscono.

Addirittura secondo altre ricerche hanno una percentuale di insuccesso superiore al 80%.

Inoltre la riorganizzazione aziendale Agile non richiede una presenza costante di un consulente che segue l’azienda per tutto il periodo di trasformazione, permettendo dunque di risparmiare sui costi. 

Uno degli scopi dell’Agile Coach infatti è quello di rendere autonomi i team e l’organizzazione.

Più si va avanti nella sperimentazione, meno l’Agile Coach esterno interverrà, dunque andrà ad impattare meno sui costi.

 

2) Conquistare i clienti e aumentare le performance aziendali

Il principio cardine di Agile e della Business Agility è uno: la customer centricity.

Potrebbe apparire banale come affermazione: le aziende esistono grazie ai clienti.

Sebbene sia scontata come frase, non sembra che sia compresa da molte aziende sul mercato che infatti sembrano non interessarsene.

Le organizzazioni convenzionali si focalizzano solo su ciò che fanno e perseguono l’efficienza interna soprattutto tramite la costruzione di una burocrazia interna.

Questo non fa altro che ridurre i servizi e i benefici ai clienti finali, spingendoli dunque ad andarsene.

Come si può cambiare questo orientamento?

Il punto di partenza della riorganizzazione aziendale Agile è proprio quello di lavorare sui processi orientandoli al cliente finale.

In questo modo l’azienda sarà in grado di soddisfare i bisogni dei propri clienti, migliorando costantemente prodotti e servizi.

Questo non può fare altro che migliorare la soddisfazione con il cliente e di conseguenza prolungare il rapporto.

Questo è stato dimostrato anche attraverso una ricerca svolta da McKinsey.

Le aziende che sono diventate Business Agile infatti hanno migliorato le loro performance aziendali in tre aree:

  • come prima area di impatto abbiamo la migliore soddisfazione del cliente fino al 30 % rispetto alle aziende convenzionali.
  • Il secondo riguarda l’aumento del livello di engagement dei dipendenti dal 20 al 30%;
  • infine emerge un miglioramento delle prestazioni operative fino al 30-50%.

I tre impatti precedenti portano ad un quarto impatto: un miglioramento delle performance finanziarie del 20-30%.

Abbiamo visto i motivi per cui è conveniente intraprendere una riorganizzazione aziendale Agile.

Per concludere vediamo perché per questo tipo di servizio, noi possiamo essere il partner ideale per la tua organizzazione.

Perché sceglierci per la riorganizzazione aziendale Agile?

Anche in Agile esiste l’approccio consulenziale che però consiste nel metter in pratica in maniera metodica ciò che hanno applicato in altre organizzazioni. 

In pratica fanno tesoro dell’esperienza e la riapplicano con l’approccio “copia e incolla” secondo lo schema one fit all.

In gergo questo approccio si chiama “Fare Agile” che consiste nell’applicazione di una metodologia Agile senza cambiare la struttura organizzativa e senza cambiare l’impatto sul cliente finale.

Questo approccio era efficace nelle organizzazioni del XX secolo che presentavano per settore tutte le stesse modalità operative e meccanismi di funzionamento.

Di fatto con questo approccio, oggigiorno, si ottengono dei risultati scadenti.

Qual è invece l’approccio più adatto oggi? 

La Business Agility è un approccio sistemico a come lavora l’organizzazione partendo dal valore che viene creato per il cliente finale. Per questo non si parte mai da una metodologia specifica ma si identificano durante il percorso metodi, strumenti e pratiche che meglio si adattano al miglioramento organizzativo.

Dunque il miglior approccio per implementare la Business Agility è la riorganizzazione aziendale che si basa sull’agile coaching: un approccio al miglioramento organizzativo in tempi brevi e con risultati misurabili.

Un Agile Coach aiuta il team ad interiorizzare il mindset Agile e quindi lo supporta nell’identificare come cambiare le attività.

Sperimentando il cambiamento del processo e misurando costantemente i risultati di impatto il team sviluppa il proprio modello operativo perché lo costruisce adattando metodologie, strumenti e pratiche Agile che l’Agile Coach propone a seconda delle esigenze organizzative.

Infine c’è un’altra differenza sostanziale che ha a che vedere con l’approccio contrattuale e le conseguenti modalità di pagamento: il pagamento del servizio è time consuming, la sperimentazione si può interrompere in qualsiasi momento e si paga solo quello che effettivamente si è svolto.

Questo significa due cose: la prima che si procede per passi che permettono al leadership team di valutare se e come procedere a seconda dei risultati ottenuti.

La seconda è che se ci sono impedimenti organizzativi si può sospendere il progetto in qualsiasi momento senza essere costretti ad andare avanti perché il progetto di riorganizzazione per contratto prevede l’intero budget allocato. Al contrario il contratto prevede un approccio flessibile in linea con la filosofia Agile.

Puoi vedere qui alcuni case study di aziende che abbiamo seguito nell’implementazione di Agile.

Ora che hai compreso perché conviene iniziare una riorganizzazione aziendale Agile, contattaci e scopri come possiamo aiutarti.

Pubblicato da Luca Siniscalco il 12 novembre 2021
Cercami su:

Iscriviti al nostro blog!

Ultimi articoli

New Call-to-action