Topic: Business Agility

Certificazione ICP-BAF Business Agility Foundations

Vuoi promuovere la Business Agility all’interno della tua azienda? Capire quali sono i passi che deve attraversare un team che ha adottato una metodologia Agile? Vuoi contribuire a creare un’azienda che prende decisioni di business in base al valore da portare al cliente finale?

La Business Agility è la capacità di un’organizzazione di riconfigurare velocemente struttura, strategia, processi, competenze, ruoli e tecnologie per cogliere opportunità, modificare modelli di business, fare innovazione continua e produrre valore.

Le aziende vogliono diventare Business Agile perché si sono rese conto che la competizione si è spostata su un altro campo: non più battere i concorrenti, ma creare una relazione unica con i clienti e fornire soluzioni immediate ai loro problemi, e un Mindset Agile è vitale per rispondere a questo nuovo modello economico e sociale.

 

Sperimenta un progetto pilota Agile

L’esperienza ci insegna che partire da una delle tante metodologie Agile non è la chiave del successo poiché focalizza i team sul metodo al posto di concentrarsi sul valore e sul modo in cui svolgono le attività. 

Lo scopo del progetto pilota certificato ICP-BAF è quello di permettere alle organizzazioni di entrare nell’ottica della customer-centricità e di comprendere come l’organizzazione si integra end-to-end per portare valore ai propri clienti attraverso una trasformazione Agile.

Approfondisci qui che cos’è il progetto pilota Agile e quali sono i suoi vantaggi.

 

Scarica la Guida Introduzione al progetto pilota

 

Il percorso per la certificazione

Un progetto pilota è una modalità per ridurre l’impatto che una trasformazione Agile potrebbe avere nell’organizzazione, riduce rischi e costi e serve per verificare la funzionalità e apprendere la nuova modalità operativa Agile.

Si costituisce in 3 fasi che hanno una durata non superiore ai sei mesi. L'organizzazione decide su quale processo o filiera di processi effettuare la sperimentazione ed hanno così inizio le 3 fasi:

Prima fase

La prima fase di Awareness Foundations consiste in due mezze giornate:

    • La prima mezza giornata un workshop che coinvolge i dirigenti, i responsabili e le persone che si pensa verranno coinvolte nel team di progetto con la finalità di comprendere in che cosa consiste fare un progetto pilota e quali sono le sue implicazioni pratiche.
    • Nella seconda mezza giornata il team lavora sulla identificazione del valore per il cliente finale e sulla filiera del processo su cui si è deciso di intervenire, si individuano le metriche di outcome da iniziare a misurare, si identificano gli stakeholders e le fasi del progetto pilota.

Dopo questa prima fase l’organizzazione decide, in base alle informazioni raccolte, se proseguire o no il progetto. Questa è quindi una fase essenziale del progetto pilota che non si può evitare. 

Seconda fase

Durante la seconda fase di Sviluppo del Team il team o i teams, se si tratta di più progetti pilota, lavorano con l’Agile Coach in sessioni di mezza giornata a distanza di una settimana. In genere 3 o 4 sessioni. Durante questa fase non ci sono particolari implicazioni ma il team e/o i dirigenti possono sospendere il progetto se ritengono che gli ostacoli alla sua realizzazione siano insormontabili nel loro specifico contesto.

Terza fase

Nella terza fase il team Sviluppa il Progetto Pilota, prende decisioni su come sperimentare i cambiamenti decisi concretamente nelle loro attività. In questa terza fase vi sono dei vincoli specifici che è importante rispettare, ecco quali:

  • Il progetto pilota ha una durata non superiore ai sei mesi, meglio in quattro mesi.
  • Il team si impegna a svolgere il lavoro che ha deciso di produrre tra un incontro e l’altro.
  • Il team ha autonomia decisionale durante il progetto.
  • Il team decide, condividendole, le metriche di performance e la definizione del successo del progetto.
  • Il team definisce e condivide fin dall’inizio lo scopo del progetto in termini di valore per il cliente.
  • Il team ha libero accesso alle informazioni necessarie per svolgere il progetto.
  • Nel caso di insorgenza di fattori di ostacolo occorre avere una figura interna che possa accedere al dialogo con i manager per aiutare a superare e risolvere gli impedimenti durante lo sviluppo del progetto.
  • Nel caso di impedimenti organizzativi insormontabili il team e/o l’Agile Coach hanno la facoltà di chiedere la sospensione del progetto motivandone le cause.

 

ICP-BAF ICAgile

Richiedi una consulenza con uno dei nostri coach per entrare nei particolari del percorso certificato International Consortium for Agile (ICAgile). 

Scarica la guida all’interno troverai:

  • che cosa si intende per Business Agility
  • la premessa metodologica
  • modello organizzativo vs modello operativo
  • 4 avvertenze essenziali
  • Key Takeaways del progetto pilota
  • I tempi del progetto pilota Agile
  • Certificazione ICP-BAF - Business Agility Foundations
Pubblicato da Ilaria Biumi il 23 novembre 2020
Cercami su:

Iscriviti al nostro blog!

Ultimi articoli

New Call-to-action