Topic: Business Agility

Che cosa lega l’innovazione dei processi aziendali e Agile

L’innovazione continua è l’unico approccio che permette alle organizzazioni di fornire costantemente servizi e prodotti rilevanti in un mondo che cambia rapidamente. Difficilmente si può produrre innovazione continua chiudendola nei dipartimenti di ricerca e sviluppo, occorre creare le condizioni organizzative per avere innovazione distribuita e l’approccio migliore oggi per ottenerla è abbracciare la cultura e le modalità di lavoro Agile. 

 

La fondamentale differenza tra innovazione e invenzione

Prima di entrare nel merito di che cosa significa innovare all’interno delle organizzazioni e che cosa questo ha a che fare con una cultura Agile, è bene fare una distinzione tra innovazione e invenzione. Infatti non è detto che chi sia capace di fare nuove invenzioni sia anche capace di trasformarle in innovazione.

Innovazione

Per innovazione si intende introdurre qualcosa di nuovo, proporre una cosa nota in un nuovo modo o una modalità differente di usare qualcosa il che significa che potrebbe anche essere un nuovo modello di business.

La storia è piena di invenzioni che non sono state introdotte sul mercato dai loro inventori:

  • il CD è stato inventato da Philipps ma diffuso commercialmente da Sony. 
  • il mouse e l’interfaccia grafica dei computer sono state inventate nei laboratori Xeros di Palo Alto ma sono stati lanciati da Apple che ne ha fatto un proprio tratto distintivo prima di essere copiata da Microsoft.

 

Vi è poi una differenza tra innovazione incrementale e innovazione disruptive. 

La prima è basata sul miglioramento continuo, la seconda si è creduto per molto tempo che fosse frutto di idee geniali di qualche imprenditore che lanciava sul mercato una cosiddetta killer app.

Sappiamo che in realtà non funziona così come ci descrive uno dei più prolifici inventori della storia Thomas Edison che infatti affermava "il genio è l'uno per cento di ispirazione e il novantanove per cento di traspirazione”. Edison in pratica applicava un approccio test and learn sistematico che lo portò a brevettare migliaia di invenzioni.

Cosa ci insegna Edison? Che solo un approccio sistematico alla sperimentazione porta risultati straordinari. 

 

Questo approccio è lo stesso che si applica nelle organizzazioni quando introducono una cultura dell’innovazione continua. Significa che orientano tutta l’organizzazione a pensare in termini di perfezione, e poiché la perfezione è irraggiungibile ad instaurare un processo sistematico di miglioramento costante.

La logica è semplicissima e si può riassumere nei seguenti passaggi:

  1. Occorre studiare come funziona il sistema, quello che Deming chiamava “conoscenza profonda” poiché affermava che il sistema è responsabile per il 94% delle buone o cattive performance, solo il 6% dipende dall’errore umano.
  2. Una volta compreso come lavora il sistema corrente lo si modifica attraverso l’approccio test and learn.
  3. Quello che funziona lo si diffonde nell’organizzazione e lo si ripete fino a quando funziona. Quando non funziona più lo si migliora sperimentando qualcosa di nuovo.
  4. Questo processo continua indefinitamente, se è diventato parte della cultura organizzativa, fino a quando ci si accorge che occorre fare un salto perché gli incrementi sono arrivati al massimo livello di stabilità e quindi sarebbe difficile un ulteriore salto qualitativo.
  5. È a questo punto che occorre trovare uno strumento, spesso tecnologico per fare il salto successivo, come illustrato da questo schema: 

La differenza tra innovazione e invenzione

I fattori chiave dell’innovazione

L’innovazione incrementale e radicale sono intimamente connesse. È l’esigenza a superarsi sempre che spinge l’innovazione incrementale fino al punto in cui occorre inventare qualche cosa per passare alla fase successiva e continuare a migliorare. L’innovazione in tutti i sensi è intimamente legata ad alcuni fattori chiave:

  • il costante miglioramento della qualità
  • la misurazione ossessiva dei risultati senza i quali non siamo in grado di sapere se stiamo migliorando
  • la cultura del miglioramento continuo.

Un esempio di innovazione incrementale

Si può prendere l’esempio dei team di pit stop della formula uno che, non solo si allenano tutti i giorni, ma grazie all’allenamento perfezionano il processo e si chiedono cosa sperimentare per migliorare i tempi del cambio gomme. Oggi questi team sono in grado di fare un cambio gomme in 1,8 secondi. Ma per arrivarci ci hanno messo anni. Hanno iniziato chiedendosi quali fossero le azioni che ci mettevano meno tempo ad effettuare il cambio.

Esiste un aspetto tecnico per cui i team che lavorano intorno alle auto da corsa sono fortemente integrati tra di loro. Una solo vite per reggere una ruota che gira a quelle velocità implica che degli ingegneri ci abbiano lavorato sopra per ottenere quella resistenza. In questo processo di miglioramento continuo il team di pit stop ha compreso che risparmiava più tempo separando il rifornimento carburante e il cambio gomme. Sembra contro intuitivo sono solo i dati in secondi che possono dircelo mentre lo sperimentiamo. Poi, continuando il processo di test and learn, hanno capito che più di tanto non riuscivano a diminuire il tempo di cambio delle gomme. E qui subentra il salto tecnico. Si sono chiesti che cosa poteva essere eliminato per ridurre ulteriormente i tempi? La paletta che indicava al pilota quando poteva ripartire, l’hanno sostituita con un piccolo semaforo inserito nel volante di fronte al pilota.

 

Partire da una cultura Agile per innovare costantemente

Ciò che abbiamo visto fin qui ci porta inevitabilmente a trarre la conclusione che senza introdurre una cultura Agile sarà molto difficile per le organizzazioni avere un sistema e dei processi aziendali in grado di portare realmente innovazione per i loro clienti.

I 5 passaggi dell’innovazione qui sopra formano un processo. I team devono saper gestire il flusso continuo di innovazione, essere in grado di prendere le giuste decisioni quando il mercato glielo richiede, avere accesso a tutte le informazioni necessarie a prendere queste decisioni.

 

Pubblicato da Fabio Lisca il 5 novembre 2021
Cercami su:

Iscriviti al nostro blog!

Ultimi articoli

New Call-to-action