Topic: certificazione Agile

Cosa ci ha insegnato il Covid-19 sui corsi Agile online

Agile School è nata nel marzo del 2018 e fino a marzo 2020 i nostri corsi sono stati svolti in aula.

Un corso in aula significa pianificare in anticipo le aule, fissare il catering, preparare i materiali didattici stampati e così via. Abbiamo sempre pensato che un giorno avremmo portato i nostri corsi online dando la possibilità a più persone in tutta Italia di potervi partecipare. Ma quando è arrivato il Covid-19 non avevamo ancora finito di accreditare e lanciare tutti i corsi in programma e non eravamo pronti ad affrontare questo cambiamento. Ci ha colto di sorpresa.

 

La nostra prospettiva del cambiamento

Per un’organizzazione Agile i cambiamenti, le modifiche ai processi, i miglioramenti e le ottimizzazioni sono all’ordine del giorno. Mano a mano che si fanno nuove esperienze e che sorgono nuove variabili ogni cosa va modificata per migliorare rispetto ai feedback ricevuti.

È quello che abbiamo sempre fatto. Abbiamo modificato i corsi costantemente di edizione in edizione seguendo i feedback, per fare in modo che l’edizione successiva fosse sempre migliore della precedente. Abbiamo modificato le pagine del nostro sito per aiutare i visitatori a trovare quello che cercavano. Abbiamo modificato le nostre comunicazioni per portare sempre maggior valore a chi ci legge. Siamo ben consapevoli che non possiamo fare domani quello che abbiamo fatto ieri. Ogni giorno vi è un piccolo incremento in base al valore portato ai nostri utenti, ancora prima che siano nostri clienti. Questo concetto è espresso molto bene in poche righe da Giorgio che, rivolgendosi ai suoi collaboratori, disse: “ricordatevi che finché vedete l’azienda cambiare è positivo, può essere scomodo perché bisogna costantemente imparare, ma quel giorno in cui non la vedete più cambiare preoccupatevi perché vuol dire che abbiamo perso la fame”. (Giorgio Galliano Gallo)

 

Il Covid-19 è stata l’occasione per fare quello che avremmo già voluto fare: trasformare i nostri corsi online. Una sorta di accelerazione. Ma ovviamente non era così scontato. I corsi dovevano essere completamente ristrutturati, andavano riaccreditati per la versione on-line, non avevamo esperienza di corsi on-line. Si certo i team dei progetti pilota che stavamo seguendo si erano tutti spostati online, e l’efficacia ci rassicurava. L’esperienza è stata così valida, sia per noi che per i partecipanti, che ci sta facendo pensare che continueremo a farli online.

 

Il cambio di paradigma necessario

Potrebbe sembrare una banalità ma un corso erogato in aula non può mantenere le stesse caratteristiche una volta erogato online e live. Ci siamo scontrati con gli assunti del corso in aula:

  • le persone sono tutte nella stessa stanza;
  • pongono l’attenzione sul docente che spiega;
  • possono conoscersi meglio durante le pause e il pranzo;
  • c’è chi arriva in orario e chi ritarda;
  • abbiamo a disposizione lavagne con fogli, pennarelli, lego, puzzle e post-it per le esercitazioni di team;
  • l’aula deve essere abbastanza grande per creare più team che non si diano fastidio durante il lavoro.

E via dicendo.

Abbiamo ripensato totalmente le modalità di erogazione del corso alla cui base c’è stato il problema dell’attenzione e delle ore da passare davanti ad uno schermo. Non lo avevamo mai provato prima ma abbiamo capito che per rendere bene i nostri corsi non dovevano avere più di 15 minuti di lezione frontale e che necessitavamo di ideare un gran numero di esercitazioni.

Le 8 ore al giorno che facevamo in aula dovevano necessariamente diminuire e con le tempistiche time-boxed i partecipanti avrebbero avuto poco tempo per conoscersi tra di loro al di fuori delle esercitazioni. Da qui l’idea di un incontro preliminare, una settimana prima di ogni corso ci vediamo con tutti i partecipanti per presentarci, familiarizzare con le tecnologie e fare in modo che il primo giorno alle 9:30 chi si connette veda già delle facce conosciute.

E poi c’è stata la scelta delle tecnologie da utilizzare. Non potevamo rinunciare alle esercitazioni dividendo i partecipanti in piccoli gruppi e per fortuna oggi gli strumenti per le videochiamate ci assistono, quelli per creare gruppi di supporto sono numerosi e c’é l’imbarazzo della scelta, per non parlare delle tecnologie che riproducono e aggiungono moltissimo alle esercitazioni che avremmo fatto sulla lavagna con i post-it.

 

Perché i corsi Agile online funzionano

Come tanti eravamo spaventati e il timore che i corsi online non fossero efficaci come quelli in aula si sentiva eccome. Con nostra grande sorpresa fin dal primo corso abbiamo ricevuto buoni feedback che col passare delle edizioni si sono trasformati in ottimi feedback (alcuni di essi sono pubblicati in questa pagina).

Una delle prime cose che ci ha sorpreso è stata la puntualità. Le persone sono puntuali e non si perde tempo.

Poi il divertimento. Ci divertiamo moltissimo ad ogni edizione ed in poco tempo, noi con i partecipanti ed i partecipanti tra di loro, riescono a creare dei legami come non avevamo mai visto accadere in aula.

Per non parlare della soddisfazione durante le esercitazioni di creare veramente qualcosa. È bello attaccare post-it tutti insieme sulla lavagna e disegnare frecce e colonne, ma liberare la creatività del team con le possibilità che offre MIRO è tutta un’altra cosa.

Sono risultate positive anche le attività asincrone con la visione di video, letture e quiz interattivi che rendono meno noiose le lezioni teoriche e che rimangono sempre disponibili per essere visionate.

 

Qualcuno ce lo ha chiesto e spera che torneremo in aula. Per il futuro non lo sappiamo ancora ma per il momento la nostra decisione è quella di continuare a migliorare l’esperienza online, allargare il raggio entro cui raggiungere persone che desiderano una certificazione Agile e le conoscenze annesse. Creare legami, divertirci e far divertire offrendo un’esperienza di formazione e apprendimento che sia davvero di valore.

Pubblicato da Ilaria Biumi il 10 agosto 2020
Cercami su:
Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo o inoltralo via email!

social-icons-17social-icons-15social-icons-16social-icons-20

 

Iscriviti al nostro blog!

Ultimi articoli

New Call-to-action