Il modo in cui pensiamo il lavoro si è rotto!

Secondo lo psicologo Barry Schwartz (Il paradosso della scelta) il modo in cui pensiamo al lavoro non funziona più, si è rotto. Solo il 13% dei lavoratori è soddisfatto del proprio lavoro.

Una ricerca condotta da Gallup nel 2013 su 25 milioni di impiegati in 189 paesi, ci dice che solo il 13% di questi lavoratori sarebbe soddisfatto del proprio lavoro.

lavoro

Il sondaggio tocca molteplici aspetti:

  • l’opportunità di fare bene il proprio lavoro,
  • l’opportunità di essere incoraggiati a crescere e ad imparare,
  • l’opportunità di sentirsi apprezzati dai colleghi e dai capi,
  • l’opportunità di sentire che la propria opinione conta e che quello che si fa è davvero importante,
  • l’opportunità di avere buoni amici.

Solo il 13% ritiene soddisfatti questi criteri nel lavoro che svolge. Ma perché?

Il paradigma che orienta il modo di lavorare più diffuso, il paradigma di predizione e controllo, non funziona più, per ripensare il modo in cui lavoriamo occorre fare un salto e cambiare paradigma. Non pensate di poter aggiustare un paradigma disfunzionale apportando qualche modifica qua e là, produrrete solo ulteriori sprechi di tempo, denaro e soprattutto di intelligenza umana. Il risultato saranno 87% di persone insoddisfatte del proprio lavoro.

Esiste un paradigma emergente, il paradigma di autonomia condivisa che, spostando il potere decisionale ed il controllo al livello operativo, produce motivazione, creatività, responsabilità ed engagement nelle persone, elimina gli sprechi e permette all’azienda profitti più elevati, crescita costante nel tempo, innovazione.

A tal proposito sempre Barry Schwartz lancia una sfida. La caratteristica degli esseri umani è quella di avere una natura umana che è il prodotto della società in cui vivono. Questa natura umana non dipende dallo stato di natura ma dalla creazione delle organizzazioni in cui viviamo. Noi esseri umani disegniamo la natura umana attraverso il disegno delle istituzioni in cui viviamo e lavoriamo.

Quindi la domanda è: che tipo di natura umana volete contribuire a disegnare?

Leggi la storia delle aziende che hanno adottato il paradigma di autonomia condivisa; la differenza tra i principali paradigmi organizzativi; principi, metodi e strumenti del paradigma di autonomia condivisa in Il quinto paradigma.

 

Tags:
Nessun commento

Pubblica un commento