Topic: Scrum, metodologia Agile

Guida ai 4 eventi formali utilizzati in Scrum

Come viene descritto nella Scrum Guide, uno sprint è un breve periodo, da una a quattro settimane, in cui il team procede di iterazione in iterazione per creare il prodotto, fare modifiche e apportare miglioramenti. Nel momento in cui finisce uno sprint ne inizia subito un altro e ogni sprint ha poi come obiettivo quello di creare un incremento FATTO/DONE.

FATTO è quando un elemento del Product Backlog o un incremento è considerato un lavoro completo, rilasciabile in produzione. Ha principalmente tre caratteristiche:

    • Tutti devono capire che cosa si intende per FATTO, che cosa comporta, che cosa significa;
    • La definizione di FATTO deve essere condivisa e chiara per tutti all’interno dello Scrum Team;
    • La definizione di FATTO garantisce la trasparenza, evita le ambiguità, ed è usata per valutare quando il lavoro dell’incremento di prodotto è completo.

Prima, dopo e durante gli sprint, ci sono degli eventi, 4 tipi differenti che hanno ognuno una funzione diversa:

    • Sprint Planning
    • Daily Stand-up
    • Sprint Review
    • Retrospective Meeting

 

Sprint Planning

All’inizio di ogni Sprint lo Scrum Team si riunisce per decidere in modo collaborativo il lavoro da fare all’interno dello Sprint.
Il meeting dura al massimo 8 ore per uno Sprint di 4 settimane. Durante le Sprint Planning il team:

    • Definisce lo Sprint Goal (The What?) ovvero quale risultato può essere raggiunto nello Sprint
    • Suddivide gli items del Product Backlog da considerare per raggiungere lo Sprint Goal
    • Definisce come otterrà il risultato prevedendo quali sono le azioni da compiere per elaborare gli Items e quale sarà la mole di lavoro collegata
    • Crea così lo Sprint Backlog. (The How?)

Per concludere il meeting avendo uno Sprint Goal e uno Sprint Backlog compresi e assimilati da tutti, il team fa domande, chiede chiarimenti e approfondimenti per avere informazioni il più possibile dettagliate sul lavoro che dovranno svolgere. Al termine dello Sprint Planning è il team, e non il Product Owner, a determinare quanta mole di lavoro possono fare nel seguente sprint.

 

Daily Stand-up

Caratteristiche del Daily Stand-up:

    • Durano sempre 15 minuti
    • Avvengono sempre nello stesso luogo
    • Sono presenti sempre le stesse persone
    • Avvengono sempre alla stessa ora
Durante questo evento il team di sviluppo verifica e mette a punto la pianificazione della giornata attraverso 3 domande:

Che cosa ho fatto ieri?
Che cosa faccio oggi?
C’è qualche impedimento che mi ostacola nell’andare avanti?

Queste tre domande fanno si che ogni membro del team comprenda dove sono arrivati con il lavoro svolto e cosa manca ancora da completare. Inoltre dichiarare cosa verrà fatto durante la giornata aumenta il senso di responsabilità del team.

È importante capire che il Daily Stand-up non deve concentrarsi solamente sulla risoluzione dei problemi ma sugli aggiornamenti da comunicare a tutte le figure che ricoprono i tre ruoli dello Scrum Team per fare in modo che siano connessi tra di loro.

Lo Scrum Master comprende che ci sono degli impedimenti proprio da questo meeting e facilita i membri del team al di fuori di esso.

 

Sprint Review

Lo Sprint Review è un incontro che si tiene alla fine dello Sprint con la presenza dello Scrum Team, del Product Owner, dello Scrum Master e degli stakeholders. È un evento informale in cui lo Scrum Team collabora con gli stakeholder per ispezionare l'Incremento del Prodotto e raccogliere i propri feedback, anche sulla base dello Sprint Goal deciso nello Sprint Planning.

Sulla base delle informazioni acquisite, il Product Backlog viene adattato e si condivide che cosa verrà fatto negli Sprint successivi.

Durante questo meeting è più importante presentare l’obiettivo generale che si voleva raggiungere piuttosto che entrare nel dettaglio di ogni oggetto degli sprint.

 

Retrospective Meeting

La Sprint Retrospective è un'occasione formale per lo Scrum Team di ispezionarsi e creare un piano per miglioramenti da attuare durante il prossimo Sprint.

Lo Scrum team ispeziona diverse aspetti su come è andato lo Sprint:

    • persone
    • relazioni
    • processi
    • strumenti
    • regole
    • definition of done

Durante questo meeting vengono selezionati incrementi realizzabili da sperimentare nel prossimo Sprint attraverso le seguenti domande:

Che cosa è andato bene?
Che cosa non ha funzionato?

Quali impedimenti ostacolano il team?

Trovare delle divergenze nei rapporti tra membri del team porta il Retrospective Meeting a durare più a lungo per risolvere il conflitto che si è presentato, ma solitamente un’ ora è sufficiente per concludere il meeting.

 

Portare a termine un progetto in Scrum

Se lo sprint durasse più di un mese il team perderebbe di vista l’obiettivo, aumenterebbero le complessità e anche i rischi nel portare a termine il progetto. Gli sprint di breve durata consentono a tutti i membri del team, ma anche al Product Owner e allo Scrum Master, di avere sotto controllo i progressi, di poter monitorare l’andamento e ispezionare le modifiche apportate al prodotto.

 

Scarica e leggi l'infografica sui 4 Building Blocks su cui si basa il modo di lavorare Agile.

 

Pubblicato da Ilaria Biumi il 17 giugno 2019
Cercami su:

Iscriviti al nostro blog!

Ultimi articoli

New Call-to-action