Innovazione aziendale: quale struttura adottare

Innovazione aziendale: quale struttura adottare

Sempre di più si parla di innovazione continua.

Questa costante innovazione di prodotti e servizi sicuramente viene favorita dalle tecnologie di oggi che permettono di avere continui feedback dai clienti e dai loro comportamenti, ma anche permettono attraverso il web e i social network di dare vita ad uno scambio di idee tra le persone provenienti da tutte le parti del globo.

Ma non tutti, sebbene anche loro adottino mezzi tecnologici e moderni, sono in grado di creare innovazione continua e soprattutto innovazione che porti sempre più valore al cliente finale.

Innovazione aziendale: struttura Convenzionale

Sto parlando delle aziende convenzionali.

Infatti nelle aziende convenzionali, a causa di tortuosi percorsi burocratici e dalle strutture organizzative che assumono, l’innovazione aziendale procede ad un passo troppo lento rispetto alle opportunità che vengono fornite dai bisogni latenti degli stessi clienti.

Questo è dovuto al fatto che oggi se si vuole portare sul mercato continuamente delle novità, non si può più affidare a poche persone il compito di concentrarsi sull’innovazione aziendale, come nel caso del reparto di ricerca e sviluppo che si isola dal resto dell’organizzazione e del mondo per mantenere segretezza. 

Oggi con la richiesta di innovazione rapida e continua, rischieranno di estinguersi le organizzazioni che rimangono ancorate al vecchio modo di fare innovazione, ovvero quelle in cui:

  • spesso sono previste delle persone che filtrano le idee innovative basandosi su intuizioni e motivazioni personali;
  • si fa innovazione basandosi sulle opinioni delle persone che si trovano all’interno delle quattro mura;
  • la selezione delle idee e la costruzione dei business case avviene top-down;
  • chi propone una nuova idea viene poi lasciato in disparte e non si traduce nella possibilità di guidarne la realizzazione.

Uno dei casi più eclatanti di questa modalità di selezione delle idee innovative è il caso Kodak che pur avendo inventato la fotografia digitale ha abbandonato questa brillante innovazione per l’incapacità di lasciar morire il business precedente basato sulla pellicola.

All’opposto Apple quando introdusse l’iPhone nel 2007 sapeva che avendo una funzione musicale avrebbe portato via mercato al iPod, ed infatti lo fece, ma aprendo un mercato che è diventato di gran lunga il più importante.

Se non disgreghi te stesso, qualcun altro lo farà.

Perché invece non fare in modo che chiunque all’interno dell’organizzazione possa proporre nuove idee? Perché non unire le idee senza tenere conto di quale sia la fonte e così valutarle e incoraggiarle?

Questo porterebbe a numerosi vantaggi, poiché il processo di innovazione in mano a tutte le persone consente di rendere i dipendenti più engaged, con conseguenze positive sulle performance e sui ricavi dell’azienda.

Perciò se le aziende vogliono avere successo con il processo di innovazione e con la creazione di innovazione aziendale è fondamentale che cambino paradigma e si aprano all’innovazione distribuita, creando così un duplice vantaggio competitivo:

  • innovando la propria struttura organizzativa rendendola attuale
  • diventando una fucina di innovazione

Un esempio di organizzazione che ha fatto della capacità di innovazione interna un vantaggio competitivo strategico a lungo termine è W.L. Gore & Associates.

Oggi le organizzazioni hanno un'enorme opportunità di cambiare il loro mindset e creare il giusto ecosistema, in modo tale che i dipendenti siano liberi di ideare rapidamente prodotti e servizi sia a livello individuale che collettivo.

Ma qual è il giusto Mindset e il giusto ecosistema?

Il mindset Agile è la risposta all’innovazione aziendale.

Prima di vedere perché Agile è la strada ideale per quelle organizzazioni che vogliono creare continuamente innovazione aziendale di valore, è importante vedere una distinzione che ci farà comprendere meglio il potenziale di Agile.

La distinzione tra innovazioni

Si tratta della distinzione che vige tra una innovazione incrementale e una radicale o disruptive.

La prima è basata sul miglioramento continuo di caratteristiche esistenti e soddisfa esigenze dei clienti e obiettivi economici nel breve termine, mentre la seconda è discontinua e non lineare, introduce un set di nuove caratteristiche e si pone nel lungo termine.

Viste le caratteristiche che contraddistinguono la innovazione di tipo disruptive, sorgeva spontaneo il pensiero che dipendesse dalla genialità di qualche imprenditore che lanciava sul mercato una cosiddetta killer app.

In realtà non funziona così!

Come può testimoniare uno dei più prolifici inventori della storia, Thomas Edison, solo un approccio sistematico alla sperimentazione porta risultati straordinari.

Questo significa che innovazione incrementale e radicale sono intimamente connesse, perché è solo attraverso una continua innovazione incrementale, e quindi sperimentazione, che si dà vita alla innovazione radicale.

Ma come si fa ad implementare questo tipo di approccio?

Innovazione aziendale: struttura Agile

Ecco che Agile si inserisce alla perfezione.

Per poter applicare un approccio che sia sperimentale ed empirico è necessario introdurre una cultura dell’innovazione continua, che significa orientare tutta l’organizzazione a pensare in termini di perfezione, e poiché la perfezione è irraggiungibile si instaura un processo sistematico di miglioramento costante basato esclusivamente sulla misurazione ossessiva dei risultati.

Ma questo non basta, o meglio, presuppone che l’organizzazione cambi anche forma. Infatti secondo Langdon, Moses, Po Chi, per creare innovazione disruptive e per risolvere problemi complessi è necessario che si faciliti la collaborazione, in questo senso le organizzazioni possono formare team auto-organizzati e auto-ottimizzanti.

Quindi un sistema basato su network di team che lavorano autonomamente ma che collaborano tra loro.

In Agile ci sono tutti i presupposti per dare vita a innovazioni aziendali radicali poiché:

  • in Agile un prodotto o servizio non è mai finito, c’è sempre spazio al miglioramento basandosi sui dati che ci forniscono i clienti attraverso il suo utilizzo. Quando non sembra esserci più spazio per un miglioramento incrementale allora è arrivato il momento di fare un salto e di introdurre qualcosa di veramente nuovo, soprattutto grazie alla conoscenza accumulata durante il miglioramento incrementale.
  • Tutti i dipendenti delle aziende Business Agile coltivano una vera e propria ossessione per il cliente e, misurando continuamente tutto ciò che impatta sul cliente finale, comprendono molto velocemente quali innovazioni possono essere sviluppate senza doversi affidare ad un reparto di ricerca e sviluppo.

Inoltre "nei sistemi sociotecnici complessi, sono i gruppi di persone, non gli individui o i manager, che possono creare un cambiamento innovativo. Questi gruppi devono sintonizzare il sistema attraverso un ciclo perpetuo di sondaggio, rilevamento e risposta ai risultati” come afferma Mike Walker, direttore globale, Red Hat. E l'innovazione svolta in modo Agile permette di:

  • raggiungere la massima velocità negli sforzi innovativi. Le innovazioni agili supportano lo sviluppo efficace delle idee create e la loro implementazione produttiva, attraverso un'innovazione comune sfruttando la conoscenza distribuita;
  • ridurre il rischio. Agile incoraggia la sperimentazione rapida, la misurazione dei risultati e il veloce adattamento attraverso incrementi di prodotto o servizio e questo riduce enormemente i rischi insiti in progetti di lunga durata;
  • infine l'innovazione efficace non avviene per caso, ma è il risultato della progettazione e del miglioramento deliberato dell'innovazione dell’organizzazione e le organizzazioni Agile promuovono i principi di integrazione, inclusione e coltivano l’intelligenza collettiva.

Il momento per le organizzazioni di cambiare è ormai arrivato, come abbiamo visto le aziende convenzionali non sono in grado di rilasciare innovazione aziendale rapidamente e stare al passo con il mercato. Per questo devono diventare Agile.

Questo passaggio richiede però di cambiare paradigma e mindset. Instaurare le basi di una cultura di innovazione continua all’interno della tua azienda non è semplice, ecco perché abbiamo creato il corso Agile Mindset Foundations per iniziare a muovere i primi passi in questa nuova era.

Pubblicato da Luca Siniscalco il
Cercami su:

Ultimi articoli